Analisi
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il raffreddamento dei rumors sulla possibile fusione tra Unicredit e Societe Generale hanno contribuito alla caduta del titolo italiano in maggio. Caduta che non ha tolto appeal al Bonus Cap su Unicredit di Deutsche Bank, che scade il 1° aprile 2021........

 


Articolo tratto da X-press Trends - Deutsche Asset & Wealth Management - del 8 Giugno 2018


Se nei prossimi tre anni Unicredit non scenderà mai a toccare la barriera, posta a 10,70 euro e distante  il 23,3 per cento dalle attuali quotazioni, l’investitore otterrà 136,50 euro. Questo Bonus Cap si compra ampiamente sotto la pari (86,55 euro) per una performance potenziale a scadenza pari a circa il 57 per cento.  Se invece Unicredit scenderà fino alla barriera l’investimento si concluderà in positivo solo se il titolo si riporterà sopra il valore iniziale.

Bce pronta ad annunciare la fine del QE. Record su record per il Nasdaq, il premier Conte incassa la fiducia.

> BCE - Crescono le possibilità di vedere Mario Draghi annunciare i dettagli della fine del QE già nel meeting di giovedì prossimo. Attualmente gli acquisti della Bce sono pari a 30 miliardi di euro al mese fino a settembre. In oltre 3 anni gli acquisti hanno superato i 2.500 miliardi.

> WALL STREET - Record su record per il Nasdaq con Apple sempre più vicina al traguardo storico dei 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione, mai raggiunto da nessuna società. Il rally sembra aver dissipato i timori di una bolla Faang emersi durante il mese di febbraio.

> ITALIA - Dopo il sì del Senato, il premier Giuseppe Conte incassa la fiducia della Camera al governo Lega-M5S. I voti a favore del nuovo esecutivo sono stati 350. Tanti i temi toccati da Conte nel suo discorso: flat tax, reddito di cittadinanza, pensioni, evasione fiscale.

> GRAN BRETAGNA - Nel Regno Unito scoppia il caso Rbs. Il governo britannico ha ceduto il 7,7 per cento della banca inglese per 2,51 miliardi di sterline. Rbs, salvata nel 2008 con 45,5 miliardi pubblici, è ancora in mano dello Stato con una quota pari a 62,4 per cento.

Fonte: TrendAndTrading.it

Video Analisi Giornaliera