Forex
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Ok, sincero! Qualche anno fa, prima che iniziassi ad occuparmi, appassionarmi di trading, la mia conoscenza nei confronti di Fibonacci era dovuta esclusivamente perché menzionato nel thriller di Dan Brown  Il Codice Da Vinci......

Se vuoi ricevere le principali notizie pubblicate da TrendandTrading iscriviti alla Nostra Newsletter settimanale gratuita.Clicca qui per iscriverti gratuitamente.



Autore: Roberto Compagnucci - Forex Strategico

Il libro menziona un certo Leonardo Fibonacci di Pisa, matematico del tredicesimo secolo, il quale scoprì la serie di numeri dalla caratteristica assai curiosa.

Il grande matematico fece la sua scoperta in modo del tutto particolare.

Il suo obiettivo era quello di risolvere un problema:

quante coppie di conigli si ottengono in un anno da una sola coppia, se si considera che ogni coppia di conigli produrrà un’altra coppia ogni mese (escluso il primo) e che ogni coppia di conigli diventa fertile dal secondo mese?

Nel cercare di dare una risposta a questo quesito, Fibonacci si imbatté nella sua famosa serie, ma prima che essa venne applicata ad altri settori, passò moltissimo tempo.

La sequenza inizia dalla coppia di numeri zero e uno, poi ogni numero successivo in sequenza è il risultato della somma dei due numeri precedenti (0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34)

Il prossimo?

55!

Dopo una certa serie di questi numeri, il rateo tra ogni coppia di numeri in sequenza è di 1.618 (cioè, il secondo numero è 1.618 volte più grande del numero precedente).

Cosa rende questa scoperta così significativa e come si relaziona alla controversia sulla creazione/evoluzione?

Il rateo 1.618, conosciuto dagli antichi Greci come la Proporzione Divina o Rateo Dorato, si trova virtualmente ovunque, sia in natura che nell’arte, nella musica e nella architettura.

Si presenta in forma di spirale come nelle pigne, negli ananas, nei crostacei, nelle corna, nei girasoli ed in molti altre cose presenti in natura.

Esso è il rateo che troviamo nelle ossa delle nostre dita, braccia e gambe.

Il numero di foglie o petali delle piante spesso è una sequenza di Fibonacci.

Questo è il motvo per cui  un fiore con cinque petali appare più gradevole all’occhio di uno con quattro.

La nostra percezione della bellezza è molto spesso (incosciamente) basata sul rateo 1.618.

Sapendo questo, i compositori e gli artisti, architetti —incluso Leonardo da Vinci—frequentemente basano i loro lavori su questa Proporzione Divina.

Sequenza di Fibonacci nel trading.

Non so chi abbia per primo notato che i movimenti di prezzo, gli swing ed i ritracciamenti, rispondessero molto spesso a questa sequenza.

Fatto sta che funziona.

Al proposito credo molto in questa teoria:

Se si consolidasse l’idea secondo la quale alcune coppie risultino correlate con le fasi lunari e dessero vita a trend long durante le fasi di luna crescente e, viceversa, la luna calante chiamerebbe uno short, cosa credi succederebbe?

Beh, secondo me, uno particolarmente bravo, che riesca a collegare una buona percentuale di risultati positivi a questa teoria, la condisse di una qualche spiegazione metafisicoscientifica, fosse particolarmente capace nel divulgarla riuscendo a creare un gran consenso (sto parlando di centinaia di migliaia di investitori di un certo peso),  riuscirebbe a condizionarne il mercato.

Luna crescente, milioni di acquisti, cosa farà quella coppia?

Esatto, salirà!

Ci avviciniamo al culmine, siamo vicini alla luna piena, gli acquisti progressivamente caleranno, il trend dapprima rallenta, cambia inclinazione, tutti lo vedranno ed inizieranno quindi a vendere.

Oh caspita, infatti porta, ora la luna è calante ed infatti il trend inizia a scendere.

Quindi, ovviamente sempre più investitori venderanno…rafforzando tale teoria.

L’esempio mancato

Mentre scrivevo l’articolo mi è stato fatto notare che una teoria che si basa sull’alternanza delle fasi lunari potrebbe addirittura esistere.

Volevo fare un esempio con qualcosa che sembrasse strampalato, strano, poco credibile ed invece non mi è riuscito.

Beh, il risultato non cambia tant’è che lascio quest’esempio ed addirittura rilancio.

Vogliamo legarlo ai quattro elementi dello zodiaco?

Durante i mesi governati da segni di fuoco si sale sale, in quelli di acqua si scende, in terra ed in aria magari si lateralizza.

Te la senti di promuoverla?

Bando agli scherzi, con questo voglio soltanto intendere che, essendo comunque i mercati governati da uomini, anche il prezzo indirettamente reagisce ad emozioni, ai credo, alle teorie ed alle reazioni di massa.

Che poi qualcuno possa approfittarne di più e meglio, dipende proprio dal fatto che le emozioni, i credo e le teorie provocano reazione diverse, in tempi diversi, in ognuno di noi.

Da non dimenticare nemmeno la maggiore o minore influenza data da capitali diversi.

Detto ciò vediamo quale rapporto si sia creato tra queste serie di numeri e l’operatività nel trading.

Nei mercati, il prezzo non segue mai un percorso lineare, ma è soggetto a continue oscillazioni.

Quindi all’interno di uno stesso trend è possibile individuare diverse fasi di alti e bassi.

La funzione della serie di Fibonacci è proprio quella di aiutare il trader nel carpire correttamente le informazioni che indicano una momentanea inversione e successiva ripresa del trend.

I ritracciamenti di Fibonacci

Il metodo più utilizzato dai trader, quelle probabilmente più conosciuto,  è quello del ritracciamento.

Innanzitutto è necessario che ci sia un trend in attoche, in questo caso ipotizziamo ribassista.

Utilizzando l’apposito strumento in dotazione nella piattaforma, posizionandolo sul massimo e trascinandolo sino al minimo dello swing, potremmo osservare le linee in proiezione.

Queste andranno ad indicare i punti che potrebbero più probabilmente fungere da supporti (resistenze nel caso di correzione su un trend rialzista).

I livelli che compariranno, se abbiamo impostato lo strumento su quelli più utilizzati, saranno al 38,2% al 50% al 61,8% del movimento impulsivo che abbiamo preso in considerazione.

Fin dove considerare il movimento di prezzo ancora ritracciamento, e quindi ancora in grado di ripartire in direzione del trend principale, dipende molto da noi.

Dipende dalla nostra esperienza su quel determinato strumento finanziario, in quello specifico time frame, e magari nel corso di quella precisa giornata.

Quindi il nostro piano di trading potrebbe considerare un segnale, che sia costituito da un determinato segnale, che “cada” su uno di questi fatidici livelli, come “start” per un ingresso a mercato.

Altre modalità, tra quelle più conosciute, di tenere in considerazione la magica serie numerica, è data dagli archi e dalle fan line di Fibonacci.

Ancora una volta potremmo avvalerci dell’aiuto offerto dagli strumenti presenti nella nostra piattaforma, e che vedremo in un prossimo articolo.

A presto

Roberto

Fonte: TrendAndTrading.it

Video Analisi Giornaliera